29 gennaio 2007

Posta elettronica e cellulare ......

Abbiamo proposto, ad amici e conoscenti, un questionario per vedere quanto è diffuso l’uso di posta elettronica e cellulare, e se questo uso, ha in qualche modo cambiato le nostre abitudini sociali.
In questa relazione esamineremo i dati ricavati sotto due aspetti:
  • In primo luogo analizzeremo i dati sotto l’aspetto globale;
  • In secondo luogo cercheremo di evidenziare alcuni aspetti interessanti nell’ambito delle varie fasce di età.

Prima Parte: Dati Anagrafici

Il pubblico intervistato è così suddiviso:


Su 48 questionari che ci sono stati restituiti, abbiamo avuto 27 donne e 21 uomini.
Tutti i partecipanti erano italiani e le fasce d’età interessate sono:

  • da 15 a 20 anni
  • da 21 a 30 anni
  • da 31 a 40 anni
  • da 41 a 50 anni
  • oltre 50 anni

Nel grafico che segue possiamo vedere la distribuzione tra le varie fasce d’età degli intervistati.


La cittadinanza degli intervistati è stata per la totalità italiana.
Variazioni, ovviamente, dovute all’età le abbiamo riscontrate per quello che riguarda l’attività degli interpellati. Il grafico che segue ci mostra i risultati dell’indagine sotto questo profilo.


Come possiamo notare il 43% degli intervistati è Lavoratore. Questo dato è legato, molto probabilmente al fatto che la fascia d’età prevalente sia quella che va dai 31 a 40 anni, età in cui la maggior parte delle persone già lavora.
Nella categoria Altro (8%) si sono inclusi lavoratori atipici, artigiani, e casalinghe.
Ma passiamo a valutare i risultati di un altro dato anagrafico, il titolo di studio.



Come possiamo notare le persone intervistate hanno per la maggioranza (43%) il Diploma di Scuola Media Superiore.
Il 10% ha solo la licenza media, questo dato si riscontra principalmente nella fascia d’età Oltre 50 anni e ciò è abbastanza comprensibile.


Veniamo adesso ad analizzare la Seconda Parte del questionario. Lo abbiamo intitolato “Te e la Posta Elettronica”.



Domanda n. 1: Hai una casella di posta elettronica?

Come possiamo notare il 77% degli intervistati usa la posta elettronica, addirittura il 52% degli stessi ha più di una casella di posta.


Domanda n. 2: Da dove consulti la posta elettronica?

A fronte di una minima parte (18%) di persone che consultano la posta elettronica solo da casa, abbiamo un dato estremamente interessante: il 76% consulta la posta elettronica dal lavoro, di questi il 35% la consulta solo dal posto di lavoro.
In una delle prossime domande esamineremo se la posta elettronica viene utilizzata solo o anche per lavoro. Da questa prossima risposta potremmo trarre delle conclusioni interessanti.

Domanda n. 3: Se hai una connessione da casa, che tipo di connessione è?



La maggior parte degli intervistati ha una connessione normale. Degno di nota che lo scarto con L’ADSL o ISDN, collegamento più veloce, è di solo l’1%. Abbiamo notato, inoltre, che nella fascia tra 21 e 40 anni inizia a farsi intravedere la connessione satellitare.

Domanda n. 4: Quale dei seguenti canali usi abitualmente per la posta elettronica?


In questo caso abbiamo dato la possibilità di dare risposte multiple. Infatti chi ha più di una casella mail può usare più canali.
Per questo le risposte possibili erano:

  • Client di posta elettronica (come ad esempio: Outlook, Netscape, Eudora, etc.)
  • WebMail (come ad esempio: yahoo; Hotmail, etc.)
  • Messaggistica Istantanea (fanno parte di questo tipo MSN, Messanger, etc.
  • Infine N.R: sta per Non Risponde, il 4% degli intervistati non ha risposto, probabilmente perché non sicuro di quale canale usa per la posta elettronica.

Domanda n. 5: Condividi la tua casella di posta principale con altre persone?


Il grafico parla da solo: il 92% delle persone non condivide la casella di posta elettronica principale con altre persone.

Domanda n. 6: Le persone con cui comunichi attraverso la posta elettronica sono …..



Anche in questo caso abbiamo dato la possibilità di selezionare più di una risposta. Ia maggioranza degli intervistati comunica tramite mail principalmente con persone che conosceva già prima di usare internet. Anche se si sta, lentamente, facendo strada la comunicazione con persone conosciute tramite Internet.

Domanda n. 7: Le persone con cui comunichi attraverso la posta elettronica vivono ….

Come possiamo vedere in questo grafici, principalmente si comunica con persone che vivono in Italia. È notevole vedere che si usa molto la posta elettronica per comunicare con persone che vivono nella nostra stessa città.

Domanda n. 8: Quali sono i canali che utilizzi per comunicare con le persone con cui ti vedi regolarmente?


Come possiamo vedere dall’istogramma, che riporta i dati raccolti, il canale più usato, dagli intervistati, per comunicare con le persone che frequentano è, principalmente, il telefono Cellulare, seguito dal telefono Fisso, quindi dalla Mail.
La posta ordinaria ormai è diventato un canale desueto. Mentre il dato che ci stupisce è che ancora non è utilizzata appieno la Chat. Molto probabilmente, ancora, è vista come un luogo frivolo dove, appunto, fare quattro chiacchere e non come “luogo” in cui darsi notizie utili e/o appuntamenti.

Domanda n. 9: Quali sono i temi di cui parli più frequentemente per e-mail? (risposta multipla)


Come possiamo vedere dal grafico l’unico tema di cui non si parla per e-mail, riguarda le
questioni di interesse pubblico e sociale.
Notiamo, proprio, come sono cambiati i costumi delle persone. Questioni inerenti la vita personale e/o i problemi personali, non sono più unicamente trattati vis-a-vis,: i nuovi mezzi tecnologici sono stati utilizzati anche per parlare di questioni che notoriamente sono riservate. Secondo noi questo dato va interpretato anche alla luce del fatto che è più facile “parlare” digitando “il problema sulla tastiera”, senza l’interlocutore che ti guarda e magari intimorisce, che parlare di certe delicate questioni vis – a –vis.
Il dato, inoltre, relativo alle questioni di lavoro, ci permette di comprendere meglio la risposta n. 2. In quella risposta si notava che la maggior parte degli intervistati controllava la propria posta elettronica dal luogo di lavoro. È, altresì, vero, come si nota dal grafico sopra, che il tema del lavoro è molto presente nelle comunicazioni tramite mail, conseguentemente è comprensibile che il luogo da cui si consulta principalmente la posta elettronica sia il lavoro.
Notevole, anche, l’utilizzo della casella di posta per parlare di Hobby.

Domanda n. 10: Da quando usi Internet e la Posta Elettronica il tempo che dedichi alle seguenti attività è ……

Con questa domanda si voleva verificare se l’uso di internet e posta elettronica abbiano effettivamente tolto del tempo, cambiando quindi i costumi, alle seguenti attività:

  • Guardare la televisione
  • Vedere gli amici
  • Stare con la famiglia
  • Scrivere lettere
  • Ascoltare la radio

Ecco i risultati:

Possiamo dire, che l’unica attività, che ha realmente risentito del “mezzo Internet” è Scrivere Lettere. È l’unico ambito in cui gli intervistati hanno fatto rilevare una sensibile diminuzione. Questo dato è confermato da uno studio di Anderson e Tracey del 2001, condotto nel 2001, in cui concludevano: “Da questi dati non vi è prova che gli individui che ora hanno un accesso a internet nelle unità familiari e che la usano trascorrono meno tempo a guardare la televisione, leggere libri, ascoltare la radio o a impegnarsi in un’attività sociale all’interno del nucleo familiare”[1]… e noi aggiungiamo “anche nei rapporti con le proprie amicizie”.

Domanda n. 11: Partecipi a qualche mailing list?

Anche se la maggioranza (57%) partecipa a mailing list, possiamo dire che questo mezzo di comunicazione non è ancora utilizzato appieno.

Terza Parte del questionario. Lo abbiamo intitolato “Te e il Cellulare”



Domanda n. 1: Hai un cellulare?



Il dato conferma che tutti oggi abbiamo un cellulare, il 27% degli intervistati, addirittura ne possiede più di uno.

Domanda n. 2: Condividi il tuo cellulare con altre persone?


La maggior parte degli intervistati non condivide il proprio cellulare con altre persone.

Domanda n. 3: L’utilizzo principale del cellulare è ….


Come si può notare il cellulare viene principalmente usato per motivi personali.

Domanda n. 4 : Quanto spendi, in media, mensilmente per ricaricare il tuo cellulare principale?




Il 48% spende tra i 10 e i 30 € al mese per ricaricare il proprio cellulare, solo il 2% spende più di 50€.

Domanda n. 5: Quando hai cambiato il tuo cellulare?


Come si nota dal grafico, il 62% ha cambiato il proprio cellulare più di un anno fa.

Domanda n. 6: Se hai cambiato il cellulare, per quale motivo lo hai fatto?
Il motivo principiale per cui il cellulare è stato cambiato è perché il vecchio cellulare non funzionava più. Solo il 7%, degli intervistati, ha cambiato il proprio cellulare perché
condizionato dalla pubblicità.
Un altro dato notevole, 13%, risponde alla voce Altro: chi ha risposto "Altro" ha specificato, per la maggior parte, che il nuovo cellulare era un regalo.


Domanda n. 7: Il cellulare che usi attualmente, quali delle seguenti funzioni ti consente di usare? (risposta multipla)





Le funzioni di cui sono dotati i cellulari degli intervistati sono principalmente il poter spedire e ricevere MMS, e la fotocamera. Il videotelefono non è ancora molto diffuso.

Domanda n.8: Che tipo di funzioni utilizzi maggiormente?


La funzione maggiormente utilizzata (alla voce Molto Spesso) risulta essere l’SMS, ovvero il breve messaggio di testo. Anche la fotocamera è abbastanza utilizzata.
Wap, Internet, Videotelefono e MMS, per adesso rimangono ancora degli “sconosciuti” alla maggioranza degli intervistati.

Domanda n. 9: Le persone con cui comunichi attraverso cellulare sono (possibilità di selezionare più di una risposta

Dalle risposte fornite si nota che alla voce Molto Spesso gli intervistati affermano di parlare tramite cellullare con familiari e amici che frequentano abitualmente. Le persone con cui si lavora o studia sono contattate poco tramite cellulare. Il cellulare serve anche, abbastanza spesso, per tenere rapporti con amici che non si frequentano abitualmente.


Domanda n. 10: Quali sono i temi di cui parli più frequentemente per cellulare)

Come si può notare, similmente all’uso di e-mail, Vita personale e Problemi personali sono argomento di conversazione tramite cellulare. Quasi il cellulare fosse un’estensione delle mura domestiche.
Le questioni pubbliche e sociali non sono argomento di conversazione neppure al cellulare.

Vediamo adesso alcuni dati significativi per alcune fasce d‘età.


È interessante notare che i giovani intervistati (fascia 15 – 20 anni), alla domanda n. 6 inerente la Posta Elettronica, rispondano che comunicano per posta elettronica solo con persone che conoscevano prima di utilizzare Internet; mentre non comunicano, con questo mezzo, con persone conosciute in Internet, come dimostra il grafico sotto riportato

Vediamo alla stessa domanda come hanno risposto gli appartenenti alla fascia d’età 41 – 50 anni.


Come possiamo notare dal confronto dei due grafici, le risposte mostrano una sostanziale fiducia della fascia 41 – 50 anni a stabilire “relazioni” e “comunicazioni” via internet rispetto alla fascia 15 – 20 anni.

Si nota anche diversità nel tema prevalente per cui le persone comunicano tramite per e-mail. Vediamo la risposta n. 9 per fasce d’età.





È interessante notare come per e-mail si parli prepotentemente della vita personale. L’uso delle mail per questo tipo di comunicazione è veramente diffuso. Si noti, ad esempio, che è il tema di cui si parla di più nella fascia d’età tra i 41 e 50 anni.
Ma anche nelle altre fasce d’età la vita personale è un argomento molto trattato per mail. L’unico tema che non viene trattato da nessuno sono le questioni pubblico e sociali. Probabilmente si preferisce lasciare ad un tema così delicato e importante la comunicazione vis-a-vis.


Passiamo adesso a confrontare i dati inerenti agli argomenti di cui si parla con il cellulare.
Confrontiamo i grafici per fasce d’età.


Dai grafici riportati si nota come varino gli argomenti trattati al cellulare in relazione alla fascia d'età di appartenenza.
Nella fascia oltre 50 anni, si nota un picco nella voce altro come tema trattato molto spesso al cellulare. Nello specifico i questionari inidcavano che il cellulare è utilizzato, da questa fascia d'età, principalmente per comunicare i propri bisogni e necessità. Ciò è pienamente compatibile con la realtà che abbiamo intorno. Spesso i figli, infatti, regalano ai propri genitori, diffidendi per le nuove tecnologie, il cellulare così da poter essere raggiungibili in caso di necessità.
La fascia 41 - 50 anni, vede un picco, alla voce abbastanza spesso dell'uso del cellulare per comunicazioni inerenti questioni pubbliche e sociali.
Scendendo con l'età assistiamo ad un aumento degli argomenti trattati per cellulare abbastanza spesso. La fascia 31 - 40 anni tramite cellulare discute di vari temi. Ciò è comprensibile, dato che è la fascia d'età che ha visto nascere ed evolvere il cellulare. Corrisponde alla fascia d'età che ha assistito al boom dei cellulari nelle famiglie e che, probabilmente, lo ha acquistato per primo. Inizialmente, quando il cellulare fece la sua comparsa sul mercato, era considerato una specie di status symbol. Gli appartenenti a questa fascia d'età lo considerano una propria estensione trattando tramite il cellulare un pò tutti i temi loro proposti. Principalmente è usato per comunicare problemi personali e informazioni circa la vita personale.
Assistiamo quindi a un ridimensionamento dell'uso del cellulare nella fascia 21 - 30 anni. Questa fascia d'età usa il cellulare principalmente per parlare di vita personale, amicizia e problemi personali.
Questo ridimensionamento è ancor più evidente nella fascia 15 - 20 anni. In questa fascia d'età gli argomenti trattati per cellulare si riducono a vita personale e hobby.

Dati raccolti da Leyla e Serena, analizzati da Leyla e Filippo

[1] Tratto da “Galassia Internet” – Castells – Ed. Feltrinelli pag.120

Nessun commento: